Assicurazione RC Professioni Sanitarie: scopriamo la differenze di polizze tra quelle incluse nelle quote sindacali e quelle personali

 

La nuova legge sulla responsabilità professionale (Legge Gelli-Bianco) pone l’accento sulla sicurezza delle cure e sulla sicurezza del paziente, chiamando in causa tutti i professionisti sanitari. Essa dispone che TUTTI GLI ESERCENTI LE PROFESSIONI SANITARIE, sia dipendenti di strutture pubbliche o private, debbano attivarsi per dotarsi di una assicurazione che lo tuteli e lo copra dal rischio di colpa grave in ambito sanitario.

Questo nel concreto significa che l’operatore sanitario, nell’eventualità di azioni risarcitorie proposte da terzi (es pazienti, familiari, e la stessa organizzazione sanitaria etc), abbia una assicurazione che ne copra eventualmente le spese. La copertura assicurativa copre da danni anche se causati con colpa grave, ma non quelli derivanti da atti come l’omissione dolosa.

La polizza RC Professionale dovrà prevedere almeno quanto previsto dalla Legge Gelli:

1- la retroattività di 10 anni

2- ultra-attività di 10 anni dalla cessazione dell’attività professionale

3- massimale di tre annualità

Nel panorama nazionale molte Sigle Sindacali hanno iniziato ad offrire, comprese nella quota associativa mensile, delle polizze base che garantiscano almeno quanto previsto dalla legge 24/2017, ma purtroppo con evidenti limiti di garanzia.

Vediamo quali sono queste limitazioni, motivo per cui il Coina non ha deciso di intraprendere questa strada:

1- Non poter scegliere quale tipo di assicurazione e quale tipo di opzione eventualmente da aggiungere nella polizza base;

2- Non poter aumentare il massimale della polizza;

3- Non poter scegliere la tutela legale o aumentare eventualmente il massimale di copertura delle spese legali;

4- Non poter scegliere il proprio Legale;

5- Non poter usufruire della polizza, da parte del singolo una volta cancellato dal Sindacato, poiché le polizze sono stipulate dal Sindacato e non dal singolo professionista.

Vediamo cosa offrono le maggiori Sigle Sindacali. 

La CISL offre una polizza RC Professionale [LEGGI] con un massimale di soli 250 mila euro che, pur essendo la cifra minima richiesta dalla Legge Gelli, non esclude che una sentenza valuti un risarcimento per Colpa Grave superiore a quella cifra; in questo è il soggetto a dover coprire la differenza. In secondo luogo non è menzionata nessuna tutela legale, ovvero le spese sostenute dalla parte per le spese legali. In entrambi i casi l’iscritto non ha la possibilità di poter aumentare il massimale di RC ne chiedere o aumentare il valore della tutela legale.

La CGIL offre una polizza RC Professionale [LEGGI] con lo stesso massimale previsto dalla CISL, ovvero 250 mila euro e menziona la tutela legale base, prevedendo quindi “a carico dell’assicurazione il limite del 25% del massimale previsto e con legale da essa designato“. In questo caso la tutela legale è presente ma decisamente bassa, visto che la polizza copre solo il 25% del massimale e l’avvocato è scelto della CGIL, quindi non possiamo scegliere un nostro Avvocato di fiducia.

La UIL invece divide le Polizze Rc Professionale a seconda se si è Dipendenti Pubblici [LEGGI] o Dipendenti Privati [LEGGI]. La Polizza per Dipendenti Pubblici prevede un massimale di 1 milione di euro ma non menziona la tutela legale. Mentre invece la Polizza per Dipendenti Privati prevede un massimale di 250 mila euro e una tutela legale nel limite del 25% del massimale quindi il 75% a nostro carico e senza la libera scelta di un avvocato di nostra fiducia.

SOLUZIONE

Il COINA per ovviare a queste sostanziali differenze, ha pensato di offrire un serie di Polizze RC Professionali in Convenzione con Assomedici ad un prezzo scontato, prevedendo Polizze RC Professionali a partire dalla Polizza Base da 25€ fino ad arrivare alla Polizza Top da 70 € annui con un Massimale di 5 milioni di euro e 30 mila euro di Tutela Legale con scelta del proprio Legale.

La Convenzione inoltre prevede altri tipi di Polizze ancora più specifiche e la possibilità di Tutela Legale estesa a vertenze di lavoro e personali.

Solo per gli iscritti al COINA il costo di 20€ annui per l’iscrizione all’Associazione Med Mal Risk è ridotto a 10 euro l’anno. Inoltre nel costo annuale di 10€ all’Associazione Med Mal Risk e previsto un corso ECM in FAD di 21 crediti compresi nel prezzo.

Per maggiori informazioni inviare una mail a info @ coina.eu

La redazione CoinaNews